HATHA YOGA

Sequenze di esercizi che allenano e migliorano la flessibilità del corpo.

Lo Hatha Yoga è lo stile di Yoga più diffuso in Occidente. Si basa soprattutto sulla pratica delle asana, cioè di posizioni del corpo da mantenere in maniera comoda e stabile. E' molto utile iniziare la pratica dall'allenamento e dall'ascolto del corpo perché vi servirà per avvicinarvi via via alle pratiche yogiche legate alla respirazione, alla concentrazione e alla meditazione.

Lo Hatha Yoga è nato in India e nel corso del tempo è approdato in Occidente. Le origini dello Hatha Yoga si perdono nei secoli ma esistono due testi antichi che vengono considerati i riferimenti principali per questa pratica: gli Yoga Sutra di Patanjali e lo Hatha Yoga Pradipika di Svatmarama.

Il termine Yoga in sanscrito significa unione. Lo Hatha Yoga con le proprie pratiche promuove l’unione tra corpo e mente. Possiamo intendere questa unione come armonia ed equilibrio tra corpo e mente. Lo Yoga nel suo significato più puro ha però un obiettivo molto più elevato: l’unione tra la coscienza individuale dell’uomo e la coscienza universale.

Il termine Hatha significa forza, tenacia. Grazie alla pratica delle asana possiamo allenare con costanza il nostro corpo ad assumere delle posizioni che possono avere degli effetti benefici sia dal punto di vista fisico che a livello della mente.

I benefici dello Hatha Yoga coinvolgnono la nostra salute psico-fisica. I primi benefici dello Hatha Yoga riguardano il corpo e sono piuttosto evidenti. Infatti grazie alle pratica delle asana il nostro corpo diventa più flessibile, i muscoli e le articolazioni via via perdono la rigidità causata da una vita troppo sedentaria mentre le ossa si rigenerano proprio grazie al movimento.

La pratica costante delle asana rende il corpo più elastico e tonifica i muscoli grazie ad esercizi fluidi ma comunque mai troppo faticosi. Da questo punto di vista la pratica dello Hatha Yoga ci insegna fin da subito a riconoscere i nostri limiti. Solo quando accettiamo e riconosciamo i nostri limiti – dal punto di vista fisico e non solo – possiamo iniziare a lavorare su noi stessi per migliorarci e, se vogliamo, per superarci.

Lo Hatha Yoga insegna il non giudizio. Nella pratica non ci deve essere competizione con gli altri. In realtà la gara non è nemmeno con se stessi, dato che i risultati migliori si raggiungono sì con l’impegno ma soprattutto con la capacità di abbandonarsi al flusso della pratica e di lasciarsi andare senza rimanere troppo ancorati a ciò che si è o che si crede di essere.

Inoltre lo Hatha Yoga migliora la postura, può risultare benefico per alleviare i dolori derivanti da posture errate, come ad esempio il mal di schiena, e ha una decisa azione calmante e rilassante.

Gli esercizi di respirazione dello Hatha Yoga ci aiutano ad inspirare ed espirare con più tranquillità. Quando il respiro rallenta, la mente si calma ed è proprio questo uno degli effetti benefici dello Hatha Yoga che stupisce di più chi si avvicina alla pratica. Nella vita quotidiana infatti sembra quasi impossibile fermarsi per qualche minuto e respirare con calma per rilassare il corpo e la mente.